Gli Eroi del Nord

La Disfatta di Lord Dagon-Derrek

Gli Eroi del Nord, dopo l’assassinio della moglie di Petè lo Sdentato a Villaggio Senza Nome e aver scoperto che il colpevole non era altro che Rux-Dagon il Sicario, ne hanno preso possesso mentale per introdursi nella dimora del suo padrone, Lord Dagon-Derrek. Interrogandolo hanno capito che i contadini scappati erano di sua proprietà e l’assassinio non era altro che un avvertimento. Si sono introdotti da lui come prigionieri e dopo che alcuni sono stati mandati alla decapitazione, Bik-Blou-Sal il Drago Bronzeo ha salvato la situazione e se ne è andato. Lord Dagon-Derrek ha approffitato della sua partenza per mettere alle strette gli Eroi, proponendo loro di andarsene senza rancori, alquanto raro per un drago nero. Bik-Blou-Sal è tornato ed è iniziato un combattimento feroce che ha portato alla mutilazione di Baldr, Il Cacciatore di Kebab e alla morte del Lord. E’ stato stabilito un patto di tregua tra gli Eroi e il Comandante Hur-Dagon, cedendo 50 Soldati di Dagon e 70 Contadini agli Eroi, però Bik-Blou-Sal ha preteso di averne 20 di contadini per piani non identificati.

Comments

Baldr12 Baldr12

I'm sorry, but we no longer support this web browser. Please upgrade your browser or install Chrome or Firefox to enjoy the full functionality of this site.